“Una sorta di magico risveglio da un lungo torpore”: Yuman presenta così il suo singolo d’esordio “Twelve”.

23 anni, per metà di origini italiane e per metà capoverdiane, Yuman compone e scrive in inglese, grazie anche a un periodo trascorso in Gran Bretagna, dove per vivere suonava come busker.

Tra le sue influenze musicali, Yuman cita artisti molto diversi tra loro, da Stevie Wonder e i Queen a Terence Trent D’Arby, AC/DC e Manu Chao: “Quando compongo, che si tratti di un testo o pura musica, cerco di trovare ispirazione da tutto ciò che mi circonda: luce, colori, dettagli delle stanze, ricordi o sensazioni che affiorano alla mente”.

E per quanto riguarda i suoi testi “narrano tematiche serie, spesso dai risvolti sociali, senza però perdere mai un tocco di ironia che ritengo una chiave fondamentale”. 

Foto: ufficio stampa Universal Music

 

No more articles