X

di Luca De Gennaro,
Direttore VH1.

Negli anni Ottanta frequentavo il Festival di Sanremo come inviato di Radio Rai. Questi sono 5 miei ricordi di quegli anni d’oro.

1. Sugli scogli con Le Bon
Nel 1985 diedi per primo alla radio la notizia che Simon Le Bon, cantante dei Duran Duran, si era infortunato nottetempo sugli scogli del lungomare di Sanremo (quella sera cantò “Wild Boys” all’Ariston con la gamba ingessata). Una fan lo aveva spiato e poi aveva telefonato alla radio per raccontarci l’incidente. Non ho mai rivelato però con quale soubrette della tv italiana era Simon, sugli scogli, di notte, a Sanremo.

2. Il pompiere, il poliziotto, l’indiano e…
Nel 1985 mi ritrovai a tarda notte in una piccola discoteca accanto al Casinò dove la pista da ballo era occupata solo da Duran Duran, Spandau Ballet, Sade, Frankie Goes To Hollywood, e tutti i Village People. In costume.

3. Russi a Sanremo
Nel 1986 conoscevo talmente bene i segreti del Teatro Ariston che quando Sting cantò “Russians” ero arrivato proprio sopra il palco, nascosto dietro una quinta con il registratore, per riuscire a intervistarlo appena finita la performance.

4. Il Festival più amato dagli italiani
Nel 1987 Radio Rai mandò due inviati al Festival: Lorella Cuccarini ed io.

5. L’ottava meraviglia
Nel 1987 tra gli ospiti internazionali del festival c’erano Smiths, Duran Duran, Whitney Houston, Bob Geldof e fu l’anno dello scandalo di Patsy Kensit. Quando alla cantante degli Eighth Wonder cadde la spallina del vestito in diretta tv ero a pochi metri dal palco. Capite perché è un momento indimenticabile?

Patsy Kensit Sanremo

Un fotogramma dell’incidente della spallina di Patsy Kensit. Sanremo 1987

No more articles