Premiati tra i fischi dell’Ariston Motta e Nada: hanno vinto il premio per il miglior duetto del 69esimo Festival di Sanremo cantando “Dov’è l’Italia”, ma la platea non ha apprezzato il responso della giuria.

Giuria d’onore composta da Mauro Pagani, Elena Sofia Ricci, Claudia Pandolfi, Joe Bastianich, Serena Dandini, Ferzan Ozpetek, Camila Raznovich e Beppe Severgnini, e premio consegnato dal governatore della Liguria Giovanni Toti, che ha ricordato la tragedia del ponte Morandi di Genova, in demolizione proprio durante la quarta serata del Festival.

Tra i duetti della serata, robusto quello di Daniele Silvestri con Rancore e Manuel Agnelli; emozionanti Simone Cristicchi ed Ermal Meta; sopra le righe e convincenti Achille Lauro e Morgan alle prese con “Rolls Royce”, una delle canzoni che resterà nella storia del Festival di Sanremo. 

Tanto di cappello al duetto Loredana Bertè-Irene Grandi con standing ovation. Significativo poi il ritorno sul palco del Festival dei Sottotono insieme a Nino D’Angelo e Livio Cori e piacevolissimo il duetto degli Ex-Otago con Jack Savoretti.

Super-ospite della serata Luciano Ligabue che canta “Luci d’America” e duetta con il presentatore del Festival Claudio Baglioni: “Dio è morto”, un tributo al cantautore Francesco Guccini. 

Sabato sera gran finale, non vediamo l’ora di scoprire chi sarà il vincitore del 69esimo Festival di Sanremo.

Foto in apertura: Motta, Nada e Claudio Bisio, Getty Images

No more articles