“Mi sento tanto donna quanto sono uomo”. Sam Smith ha parlato della propria identità di genere in un’intervista con il Sunday Times, mostrando i simboli di Venere tatuati sulle sue dita.

Il cerchio con la croce attaccata in basso rappresenta infatti il genere femminile.

E Smith ha raccontato anche la sua passione per gli abiti femminili: “Compro di tutto: scarpe coi tacchi, abiti. E mi diverto tantissimo. C’è stato un momento della mia vita in cui non avevo neanche un vestito da uomo. E a scuola mi truccavo, mettevo i legging con i Dr. Martens e una pelliccia enorme”.

 

Ride or Die

Un post condiviso da Sam Smith (@samsmithworld) in data:

Riguardo la sua adolescenza, Smith ha detto che “a 17 anni ero ossessionato da Boy George e Marilyn Monroe”.

Il nuovo album di Sam Smith si intitola “The Thrill of It All” e sarà pubblicato il 3 novembre 2017, ancitipato dal successo del singolo “Too Good at Goodbyes”.

Sam Smith farà due concerti in Italia:

11 maggio 2018, Mediolanum Forum di Assago, Milano
12 maggio 2018, Arena di Verona

Biglietti in vendita da venerdì 27 ottobre

No more articles