“La ballata del Cerutti”, “La libertà”, “Destra – Sinistra”… Sono solo alcuni dei tanti, tantissimi brani interpretati da Giorgio Gaber, una delle voci e delle personalità più originali e importanti dello spettacolo italiano.

Nato nel 1939, cantautore e commediografo, dagli esordi rock&roll all’affermazione con il teatro canzone Gaber ha segnato profondamente la cultura del nostro Paese e, naturalmente, della sua città natale, Milano.

E in occasione di quello che sarebbe stato il suo 80esimo compleanno (il signor G ci ha lasciati nel 2003), la manifestazione Milano per Gaber porterà al Teatro Strehler due grandi artisti, Paolo Conte e Cesare Cremonini.

Venerdì 26 aprile alle ore 19, Massimo Bernardini intervisterà Paolo Conte: una chiacchierata in cui Conte ripercorrerà tutta la propria carriera, partendo anche da spunti “gaberiani”.

Sabato 27 aprile, sempre allo storico Teatro Strehler di Milano, sarà il turno di Cesare Cremonini: un dialogo con la giornalista Marinella Venegoni, ricordando anche la sua partecipazione al festival Gaber di Viareggio nel 2005, quando Cremonini interpretò “L’Orgia”.

Gli stessi giorni, il nipote di Gaber, Lorenzo Luporini, intervisterà due artisti particolarmente amati dal pubblico più giovane: Coma Cose (26/4, h. 20.30) e Willie Peyote (27/4, h. 19.30), entrambi al Piccolo Teatro Studio Melato.

E se domenica 28 aprile andrà in scena al Piccolo Teatro Strehler “Lo Stallo”, spettacolo di teatro-canzone scritto da Sandro Luporini, sabato 6 maggio al Piccolo Teatro Grassi sarà protagonista Elio delle Storie Tese, in scena nel prossimo autunno a Genova con “Il grigio” di Gaber e Sandro Luporini.

Milano per Giorgio Gaber
1939-2019 80esimo anniversario della nascita
dal 26 aprile, Piccolo Teatro

Ulteriori info: Giorgiogaber.it

Foto in apertura: Luigi Ciminaghi/ufficio stampa Goigest

No more articles