X

La scimmia di Michael Jackson dipinge. Non solo dipinge, ma vende anche i propri quadri.

Altro che lo scimpanzé di Francesco Gabbani. Bubbles, questo il nome della scimmia di Jackson, è infatti ospite del Center for Great Apes di Wachula, in Florida, dal 2005. La stessa struttura ospita altre scimmie star, tra cui alcune viste nel film “Planet of the Apes”.

La storia di Bubbles e altre scimmie protagoniste dello show-business è stata raccontata in passato dal giornale americano Miami New Times. Ora se ne riparla in occasione dell’evento “Apes That Paint” alla Frames Usa & Art Gallery, una mostra di quadri dipinti appunto da scimmie, tra cui Bubbles.

Le opere della scimmia di Jackson erano già state esposte ad Art Basel 2012 e, stando a quanto dice il responsabile della galleria, “sono pezzi da collezione: una rara forma d’arte”. I proventi delle vendite andranno a finanziare proprio il Center for Great Apes che ospita Bubbles.

Per la cronaca Bubbles, classe 1983, è alto quasi un metro e quaranta, pesa circa 80 kg e, a quanto si dice, “è dolcissimo”. 

Foto in apertura: Michael Jackson e Bubbles ritratti dall’artista Jeff Koons. È una scultura in porcellana ed è esposta al Los Angeles County Museum of Art. Ne esistono altre due copie.

No more articles