Poco tempo fa avevano suonato “Don’t Look Back in Anger” degli Oasis, un omaggio alle vittime di Manchester. Sabato 10 febbraio a Torino, invece, i Metallica hanno stupito i fan presenti cantando “C’è chi dice no” di Vasco Rossi.

In realtà, della cover si sono occupati solo il chitarrista Kirk Hammett e il bassista Robert Trujillo, quest’ultimo alla voce.  

Da sempre i Metallica arricchiscono i propri concerti proponendo cover di canzoni altrui importanti per la loro carriera, talvolta con qualche sorpresa.

E a proposito di cover suonate dalla band di James Hetfield, il prossimo 13 aprile tornerà in vendita l’EP “The 5,98$ E.P – Garage Days Re-Revisited”, un mini-album ormai storico pubblicato dai Metallica nel 1987.

Tra le canzoni in scaletta, “Helpless” dei Diamond Head, “The Small Hours” degli Holocaust, “The Wait” dei Killing Joke, “Crash Course in Brain Surgery” dei Burdgie e la doppietta “Last Caress/Green Hell” dei Misfits. (Erano comunque state incluse nella raccolta “Garage Inc.”).

Metallica - Garage Days - Copertina

Queste canzoni sono le prime registrazioni dei Metallica con il nuovo bassista di allora, Jason Newsted, che era entrato nel gruppo al posto del defunto Cliff Burton. (Newsted ha poi lasciato il posto a Trujillo)

“The 5,98$ E.P – Garage Days Re-Revisited” sarà disponibile in diversi formati: CD rimasterizzato, vinile 12” nero da 180 gr, cassetta, CD con cardboard longbox (un’edizione limitata disponibile solo nei negozi indipendenti, è una confezione atipica che solo i più anziani possono ricordare), streaming e download, e su picture disc ed LP arancione 180 gr (questi ultimi acquistabili solo sul sito Metallica.com).

Chissà quali stupefacenti cover suoneranno James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett e Robert Trujillo nei loro due concerti in programma lunedì 12 e mercoledì 14 febbraio alla Unipol Arena di Bologna.

Intanto, ecco una veloce carrellata sulle cover tanto amate dai Metallica, Vasco escluso: 

 
No more articles