X

Un microfono a forma di mitra. Un mitra puntato sul pubblico. Ecco l’ultima provocazione di Marilyn Manson, a poche ore dall’ennesima sparatoria negli Stati Uniti, dove un uomo ha ammazzato 26 persone in una chiesa del Texas.

“In un’epoca in cui gli omicidi di massa con le armi sono praticamente un episodio quotidiano, il mio è stato un tentativo di sottolineare quanto sia facile procurarsi armi semi-automatiche e quanto questo sia ritenuto normale”, è stata la spiegazione di Manson: “Non volevo mancare di rispetto a nessuno né tanto meno dimostrare insensibilità”.

Manson era sul palco del Knotfest Meets Ozzfest a San Bernardino, in California, e stava suonando “We Know Where You Fucking Live”, seduto sulla sedia a rotelle per via del suo recente incidente live.

“La mia arte è sempre stata una reazione alla cultura popolare e il mio modo di far riflettere le persone su quel che accade in questo mondo”, ha detto Manson: “E sono vicino a tutte quelle persone che sono state colpite dall’uso irresponsabile e imperdonabile dei VERI fucili”.

Foto in apertura: Manson nel film “Let Me Make You A Martyr”

No more articles