Lele Spedicato dei Negramaro è stato ricoverato d’urgenza in seguito a un’emorragia cerebrale. Dopo un delicato intervento chirurgico, il chitarrista è ora nel reparto di rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce in prognosi riservata. 

Stando alle notizie diffuse, Emanuele Spedicato – 37 anni – sarebbe stato trovato privo di sensi dalla moglie, lunedì mattina, vicino la piscina della sua abitazione in Salento. 

Ecco il bollettino medico diffuso nel pomeriggio di lunedì 17 settembre:

“Il paziente è giunto in Pronto Soccorso questa mattina, trasportato da un’ambulanza del 118, dopo aver accusato un malore. I medici lo hanno immediatamente sottoposto ad una serie di esami diagnostici e, successivamente, ne hanno disposto il ricovero nel reparto di Rianimazione, dove è costantemente monitorato. Il quadro clinico presentato dal paziente non permette di sciogliere la prognosi, che resta riservata”.

E questo è invece il bollettino medico diffuso nel pomeriggio di martedì 18 settembre:

“Emanuele Spedicato ha trascorso una notte tranquilla. Il personale sanitario della Rianimazione dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce sta seguendo costantemente l’evolversi del quadro clinico, con l’ausilio di strumenti diagnostici che consentono una puntuale e approfondita valutazione. Le condizioni di salute del paziente sono attualmente stazionarie e i parametri vitali risultano buoni.  La prognosi, in ogni caso, resta riservata”.

Questo il messaggio dei Negramaro, che hanno invitato tutti i fan a “pensare forte forte al nostro Lele“:

Forza Lele, ti siamo vicini. 

Foto: Getty Images

No more articles