X

Katy Perry è stata accusata di stregoneria da una suora. In un’intervista al quotidiano inglese Daily Mail, suor Rose Catherine Holzman ha infatti raccontato di un incontro tra lei e la pop star durante il quale si sarebbero confrontate sul giro turistico fatto nel 2014 da Katy Perry a Salem, la città nota per il processo alle streghe.

“Sei una strega perché sei stata a Salem”, l’accusa della suora. Alla quale è seguita questa risposta di Katy Perry, in realtà una domanda rivolta al suo entourage: “Sono mai stata a Salem, davvero?”. Ebbene sì, una foto lo testimonia. Ma questo non significa certo che lei sia una strega. (Anzi, vanta un tatuaggio “Jesus” sul polso).

 

Which witch is which?! 🔮@rivfifi

Un post condiviso da KATY PERRY (@katyperry) in data:

Alla base della diatriba tra Katy Perry e suor Rose Catherine Holzam e le sue sorelle c’è la nuova casa della Perry, un ex convento di Los Angeles dove viveva il gruppo di suore. Secondo le Sorelle, la cantante non sarebbe adatta ad abitare in un luogo religioso per via della sua condotta “disgustosa” e avrebbero preferito vendere la proprietà a un’altra persona, la donna d’affari Dana Hollister.

L’offerta di Katy Perry alla diocesi di Los Angeles è di 14 milioni e mezzo di dollari e – stando a quanto raccontato dal quotidiano Hollywood Reporter – ha ricevuto il via libera da un giudice della Città degli Angeli, secondo cui “le suore non hanno il diritto di vendere la proprietà alla signora Hollister”. A chi spetta ora l’ultima parola? Tocca al Vaticano.

Nell’attesa della sentenza del Papa, guardiamoci il video di “Chained to the Rhythm”:

 
No more articles