“Mi basta John Lennon. Ogni volta che ho bisogno di aiuto mi aggrappo a lui e i nuvoloni neri spariscono”. Parola di Liam Gallagher, che ha fatto questa confessione all’edizione inglese del quotidiano Metro.

Certo, c’è una canzone di Lennon e dei Beatles per ogni stato d’animo. E sabato 21 luglio la colonna sonora di VH1 è firmata dai Fab Four: alle h. 21.10 il film “Across the Universe” e a seguire “La vera storia di John Lennon” e “John Lennon – One to One Concert”, live registrato nel 1972 a New York.

Nell’attesa, ecco 10 aneddoti su John Lennon, con e senza i Beatles: 

1) Il 18 maggio 1968 John convocò una riunione negli uffici della Apple per comunicare ai compagni di band: “Sono Gesù Cristo, sono tornato”. Riunione sciolta nel giro di pochi minuti, non tornarono più sull’argomento.

2) John Lennon sostenne di aver scritto un buon 80% del testo di “Eleanor Rigby”. In più di un’occasione spiegò: “Il figlio è di Paul, ma io ho contribuito a tirarlo su”. Paul non era dello stesso avviso, ma tant’è.

3) John Lennon ha conosciuto Yoko Ono il 9 novembre del 1966, a una mostra alla Indica Gallery. A presentarli fu l’artista e gallerista John Dunbar. Il resto è storia.

4) Ai tempi dei Beatles John Lennon frequentava la sinistra radicale, ma col passare degli anni arrivò ad ammettere che il cuore lo spingeva a votare per i laburisti, ma il portafoglio per i conservatori. Ah, le tasse…

5) È stato il primo dei Beatles a suonare al di fuori del gruppo: compare infatti su “Rock n’ Roll Circus” dei Rolling Stones, era il 1968.

6) “Scriviamo le canzoni, le registriamo, le suoniamo dal vivo tutti i giorni… Perché dovremmo provarle?” Un giornalista non credeva possibile che i Beatles non facessero le prove e questa fu la risposta di Lennon. 

7) L’armonica suonata su “Love Me Do”  fu rubata da Lennon ad Arnhem nell’agosto 1960.

8) John scrisse “Do You Want to Know a Secret?”  ricordando i giorni in cui la madre gli cantava “I’m wishing”, una canzone della colonna sonora di “Cenerentola”, il cartone animato Disney.

9) Per “Please Please Me” fu ispirato invece da “Only the Lonely” di Roy Orbison e “Please” di Bing Crosby.

10) Nell’agosto del 1974, Lennon si convinse di aver visto un UFO fuori dalla finestra dell’appartamento dell’illustratore Eddie Germano. Sparito l’oggetto non identificato, urlò: “Portatemi via con voi!”.

Gli aneddoti di questo articolo sono tratti dal libro “Do You Want to Know a Secret? – A Fab Anthology of Beatles Facts” di Keith Topping.

VH1 Movie Night
Sabato 21 luglio 2018
h. 21.10 Across the Universe
h. 23.20 La vera storia di John Lennon
h. 1 One to One Concert
Canale 67 del digitale terrestre e in streaming su questo sito  

No more articles