Di Luca De Gennaro
direttore VH1

Non c’è dubbio: J-Ax e Fedez, come si dice oggi, “polarizzano”. Che in pratica significa che c’è chi li ama e chi li odia ed entrambe le fazioni esprimono i loro contrastanti sentimenti sui social media. Il primo giugno J-Ax e Fedez chiudono in bellezza allo stadio di San Siro il ciclo di vita di un sodalizio che si è sviluppato attorno all’album “Comunisti col Rolex” uscito un anno e mezzo fa.

Vista la polarizzazione di cui sopra facciamo una cosa, per evitare discussioni: mettiamo da parte il contenuto dell’album, cioè la musica di J-Ax e Fedez che potreste adorate o detestare, e vi diciamo cinque ottime ragioni per le quali vale comunque la pena di andare a San Siro il primo giugno per godersi “La Finale”.

1) È la prima volta che il rap italiano conquista il più prestigioso tempio del calcio e per estensione della musica in Italia (al netto di Jovanotti, che però ha scelto da tempo un altro tipo di strada musicale) e questo fa del concerto del primo giugno una data a suo modo storica, che certifica il trionfo di un genere e il periodo in cui stiamo vivendo, nel quale le prime posizioni in classifica sono occupate regolarmente da rapper per lo più italiani.

2) La maggior parte dei concerti rap non concedono nulla allo spettacolo e presentano palchi scarni, strumentazioni risicate se non inesistenti, poca cura ai suoni. Quello di J-Ax e Fedez è un vero e proprio “show” in grande stile, una esplosione continua di colori e di trovate per stupire, ad accompagnare una scaletta composta da una sfilza di canzoni di successo che tutti canteranno a memoria. Sarà impossibile annoiarsi.

3) Come dice il titolo del concerto questa è “La Finale”, l’ultima occasione di vederli insieme prima che ognuno torni alla propria carriera solista, un evento con il quale coronano il successo del loro progetto comune e ne decretano ufficialmente la conclusione nel modo più solenne e magniloquente possibile.

4) Ci saranno tanti ospiti ad arricchire lo show: già annunciate tre giovani signore del pop italiano: Nina Zilli, Levante e Malika Ayane, il fratello di J-Ax ed ex “Gemello Diverso” Grido, Il Cile, Sergio Sylvestre, Stash dei The Kolors e l’ex nemico giurato Gue Pequeno, che dopo lo scambio di offese e i “dissing” via social ha fatto la pace e sarà sul palco a duettare con loro.

5) E infine la data, strategica. Il primo giugno è, per tutti, l’inizio psicologico dell’estate, il mese in cui cominciano le vacanze, il momento in cui le scuole stanno per finire. In questo concerto J-Ax e Fedez ci faranno ripassare tutte le canzoni dell’estate degli anni scorsi, da “Vorrei ma non posto” a “Senza pagare”, oltre a proporre il nuovo tormentone “Italiana”. “La Finale” sarà l’evento iniziale della bella stagione, dunque buon concerto e buone vacanze a tutti.

J-Ax e Fedez, La Finale
venerdì 1 giugno 2018
Stadio San Siro, Milano

No more articles