“L’addio tira anche più della f!*a”. E forse è proprio per questo che Elio e le Storie Tese hanno annunciato il loro scioglimento: quello del 19 dicembre al Forum di Assago, Milano, sarà il loro ultimo concerto.

In un’intervista a Le Iene, Elio ha infatti spiegato che “ci vuole l’intelligenza per capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer… Queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. È importante capire quando è ora di dire basta”. 

Elio, Faso e Cesareo suonano insieme dal 1985 e nell’intervista alle Iene hanno ammesso di avere la data di scadenza, come le mozzarelle: “È stato detto, non si torna indietro”.

Rispondendo alla raffica di domande, Elio ha ammesso che il momento più doloroso per lui è stato quando è morto Feiez, “che è morto sul palco insieme a noi, una cosa terribile ma al tempo stesso fantastica perché muori mentre fai la cosa che ti piace di più”. 

Faso ha invece raccontato che non gioca più a baseball perché è stato squalificato per doping: “Mi hanno trovato positivo alla cannabis”. E poi ha dimostrato di saper cantare al contrario: forse sono questi gli effetti positivi delle sostanze proibite nello sport?

Intanto, Elio e le Storie Tese hanno annunciato anche l’uscita di un nuovo singolo: “Licantropo vegano”, alla radio e in streaming da venerdì 20 ottobre e in vendita in formato 45 giri dal 31 ottobre.

Ma cosa farà Elio dopo lo scioglimento del gruppo? “Sto pensando a un progetto reggaeton”. Altre risate, cala il sipario.

No more articles