Prima il ricovero inaspettato, 30 giorni in clinica psichiatrica. Poi la diatriba in tribunale con la richiesta di annullare la tutela giuridica del padre. E ora le parole del manager Larry Rudolph che, stando a quanto riportato da TMZ, dice che Britney Spears potrebbe non tornare mai più su un palco.

TMZ ha infatti sentito Rudolph: “Per quanto ne so, è chiaro che non dovrebbe più tornare ad esibirsi a Las Vegas, né nel prossimo futuro né, forse, mai più”.

Il ricovero d’urgenza del padre nel 2018 – operato al colon – aveva avuto un impatto devastante su Britney Spears: “Abbiamo dovuto annullare gli show perché i medicinali che prendeva non avevano più effetto, era sconvolta dalla malattia di suo padre”. E così fu sospesa la sua residency a Las Vegas, in programma a febbraio.

“L’estate scorsa”, continua il manager, “voleva tornare in tour, mi ha chiamato tutti i giorni. Era esaltata. Ma ora non la sento più da mesi. Evidentemente non vuole esibirsi”.

 

 

C’è stato il ricovero e ci sono state le notizie trapelate dal tribunale, con il ritorno in scena della madre di Britney Spears. Cosa accadrà in futuro?

“Finché non sarà pronta da un punto di vista fisico e mentale – spiega il manager Rudolph – non voglio che torni a lavorare. Se vuole, io ci sono. E se volesse tornare, io sarò qui a dirle se è una buona idea o una pessima idea”.

Intanto, un fotografo ha intercettato la madre di Britney Spears, Lynne. Come riportato dal solito TMZ, le avrebbe chiesto delucidazioni sulle condizioni di salute della figlia e la risposta è stata: “Una meraviglia”.

No more articles