“Non ce la faceva più, voleva trovare la pace”. L’ultimo comunicato pubblicato dalla famiglia di Avicii sembra lasciar intendere che il dj morto venerdì 20 aprile si sia suicidato.

“Quando ha smesso di andare in tour voleva trovare un equilibrio nella propria vita”, hanno scritto i suoi parenti nella lettera ripresa dai giornali, musicali e non: “Voleva essere felice e poter fare quel che amava di più: la musica. E per questo lottava con i propri pensieri sul significato della vita e della felicità”.

Dopo il ritrovamento del corpo di Avicii, la polizia aveva dichiarato che non c’erano sospetti di una morte violenta. Ma questo, certo, non escluderebbe un suicidio.

“Non era fatto per il business in cui si era ritrovato. Era un ragazzo sensibile che amava i suoi fan, ma non le luci della ribalta”, ha scritto la famiglia: “Tim, ti ameremo per sempre e ci mancherai tristemente. Ma la persona che eri e la tua musica manterranno vivo il tuo ricordo”.

No more articles