Ariana Grande come i Beatles. Grazie a queste tre canzoni – “7 Rings”, “Break Up With Your Girlfriend, I’m Bored” e “Thank U, Next” – ha infatti eguagliato un record del più grande gruppo di tutto i tempi: 3 singoli dello stesso artista in cima alla Hot 100 di Billboard.

In realtà, nel 1964 i Beatles erano riusciti a occupare le prime 5 posizioni della classifica di Billboard con “Can’t Buy Me Love”, “Twist and Shout”, “She Loves You”, “I want to Hold Your Hand” e “Please Please Me”.

55 anni dopo Ariana Grande li raggiunge con tre canzoni estratte dal suo ultimo album, “Thank U, Next”, che aveva già registrato un altro record: il maggior numero di streaming per un album pop in una sola settimana.

D’accordo, in questo caso si parla di ascolti on demand, digitali, e nel caso dei Beatles erano copie fisiche vendute, 45 giri. Ma i tempi cambiano e i record si adeguano.

Facendo un confronto con un’altra artista contemporanea che aveva registrato un record nella classifica di Billboard, Ariana Grande ha battuto anche Cardi B: 11 canzoni di “Thank U, Next” sono entrate nella Top 40, e una si è fermata al 48esimo posto. Ad aprile del 2018, Cardi B aveva piazzato “solo” 9 canzoni di “Invasion of Privacy” nella Top 40 di Billboard. 

Un record per una donna. L’artista che ha registrato più singoli contemporaneamente in Top 40 è infatti Drake: 21 canzoni tratte da “Scorpion”, era sempre l’aprile del 2018.

No more articles