X

Al Bano superstar a Sanremo. Ci sono cantanti che al Festival sono di casa. Artisti che siamo convinti di vedere a Sanremo ogni anno, volti e voci che sono un tutt’uno con i fiori dell’Ariston. Ma quali sono davvero i cantanti che hanno partecipato più volte al Festival di Sanremo? Ecco la classifica dei 10 habitué di Sanremo (e solo uno di loro non può scalare ulteriormente la top 10 perché non c’è più).

 

10 Ricchi e Poveri-12 volte

Hanno debuttato nel 1970. Poi sono saliti sul palco del Festival di Sanremo nel 1971, 72, 73, 76, 81, 85, 87, 88, 89, 90 e 92. I Ricchi e Poveri hanno vinto nel 1985 con la canzone “Se m’innamoro”.

9 Gigliola Cinquetti-12 volte

Stesso numero di presenze dei Ricchi e Poveri, ma Gigliola Cinquetti ha esordito al Festival prima di loro: 1964, anno in cui ha vinto con il brano “Non ho l’età”. Poi è stata a Sanremo nel 65, 66, 68, 69, 70, 71, 72, 73, 85, 89 e 95. Ha vinto anche nel 1966, ma in coppia con Modugno con la canzone “Dio come ti amo”. 

8 Matia Bazar-12 volte

Esordio nel 1977. Poi 78, 83, 85, 88, 92, 93, 2000, 2001, 2002, 2005, 2012. I Matia Bazar hanno vinto Sanremo due volte: nel 1978 con “E dirsi ciao” e nel 2002 con “Messaggio d’amore”. La prima volta con Antonella Ruggiero, la seconda volta con Silvia Mezzanotte. 

Matia Bazar, Sanremo 1978

I Matia Bazar a Sanremo con Maria Giovanna Elmi, 1978

7 Claudio Villa-13 volte

È purtroppo l’unico tra i cantanti in classifica a non poter salire più in alto. Claudio Villa è stato al Festival di Sanremo nel 1955, poi 57, 58, 59, 61, 62, 63, 64, 66, 67, 69, 70, 82. Ha vinto ben quattro volte: nel 1955 con “Buongiorno tristezza”, nel 57 con “Corde della mia chitarra”, nel 1962 con “Addio… addio” in coppia con Modugno e nel 67 con “Non pensare a me”. 

Claudio Villa Sanremo

Il Reuccio a Sanremo

6 Fausto Leali-13 volte

Un altro cantante che ha fatto 13, passate la battuta un po’ demodé. Fausto Leali ha esordito a Sanremo nel 1968, poi ha partecipato al Festival nel 69, 70, 72, 73, 87, 88, 89, 92, 97, 2002, 2003, 2009. Ha vinto nel 1989 in coppia con Anna Oxa: “Ti lascerò”. Curiosità: si è presentato insieme a una bella signora anche nel 2002, quando ha cantato con Luisa Corna “Ora che ho bisogno di te”. Per loro solo il quarto posto.  

Fausto Leali e Anna Oxa

Ti lascerò-o-o. Fausto Leali e Anna Oxa

5 Anna Oxa-14 volte

Esordio nel 1978. Poi 1982, 84, 85, 86, 88, 89 (sì, l’anno in cui ha vinto con Leali), 90, 97, 99, 2001, 2003, 2006, 2011. Oltre al trionfo di “Ti lascerò”, Anna Oxa è arrivata prima al Festival di Sanremo anche nel 1999 con la canzone “Senza pietà”. 

Anna Oxa Sanremo

Anna Oxa la punk.

4 Milva-15 volte

Maria Ilva Biolcati in arte Milva ha esordito a Sanremo nel 1961 per poi tornare sul palco del Festival nel 62, 63, 64, 65, 66, 67, 68, 69 (in pratica tutte le edizioni degli anni Sessanta!), 1972, 73, 74, 90, 93, 2007.  

Milva

Milva nel 1962

3 Toto Cotugno -15 volte

Si sale sul podio, si entra nella leggenda. Toto Cotugno ha esordito a Sanremo nel 1976, poi è tornato sul palco del Festival nel 77 (le prime due volte con gli Albatros), nell’Ottanta, 83 (l’anno de “L’italiano”, italiano vero), 84, 86, 87, 88, 89, 90, 95, 97, 2005, 2008, 2010. Ha vinto nel 1980 con “Solo noi”.

Un Maestro, una leggenda

2 Peppino Di Capri-15 volte

Stesso numero di presenze di Toto Cotugno, ma esordio nel 1967 per Peppino Di Capri. Poi sul palco del Festival di Sanremo nel 1971, 73, 76, 80, 85, 87, 88, 89, 90, 92, 93, 95, 2001, 2005. Peppino Di Capri ha vinto due volte: nel 1973 con “Un grande amore e niente più” e nel 76 con “Non lo faccio più”. E in effetti poi non è più arrivato primo. 

Peppino Di Capri

Peppino Di Capri, re del rock’n’roll

1 Al Bano-15 volte

Gradino più alto del podio, primo posto e anche medaglia d’oro al valore per Al Bano che ha esordito a Sanremo nel 1968. Poi 1971, 74, 82, 84, 87, 89, 91 (e qui finiscono gli anni di gloria in coppia con Romina Power), 96, 97, 99, 2007, 2009, 2011 e 2017. Al Bano ha vinto il Festival di Sanremo nel 1984 con l’ormai ex moglie Romina: “Ci sarà”. E ora possiamo cantare pure “Nostalgia canaglia”.

Mille di questi Festival!

Mille di questi Festival!

No more articles